Le date della nuova Serie A

Le date della nuova Serie A

11 Aprile 2019 0 Di il Cosmo

di Franco Leonetti –

Non è ancora terminato questo campionato, ma la Serie A annuncia già il calendario per la prossima stagione, 2019-20. Si partirà il 24 agosto, e dopo due anni viene eliminato il Boxing Day, ovvero le partite giocate a ridosso di Natale e Capodanno; con tutta probabilità i preventivati incassi sono risultati inferiori alle aspettative attese.

Le ultime gare della stagione di Serie A si terranno il 24 maggio, a tre settimane dal via degli Europei, dove gli azzurri cercano di qualificarsi con il loro nocchiero Roberto Mancini. Sono queste le date che caratterizzeranno la prossima stagione del campionato italiano, ancora una volta alla caccia della Juventus, campione in carica e presto nuova Campione d’Italia per l’ottava volta consecutiva.

Nel consiglio di Lega degli scorsi giorni, presieduto da Gaetano Micciché, sono state decise le date del prossimo campionato, con un ritorno al passato senza gare durante le festività natalizie: la pausa invernale, quindi, tornerà ad essere quella classica, dal 23 dicembre al 4 gennaio. Scelta dettata dal voler inseguire il modello britannico, ma evidentemente assai deludente sotto l’aspetto di presenze allo stadio e audience nell’esperimento dello scorso dicembre, quando si i club italiani scesero sul campo per ben tre volte, il 22, 26 e il 29.

Tre saranno invece i turni infrasettimanali (25 settembre, 30 ottobre e 22 aprile 2020) con quattro soste per gli impegni delle nazionali puntati su 8 settembre, 13 ottobre, 17 novembre e 29 marzo. Da decidere restano ancora le date delle coppe tricolori: per la Supercoppa italiana sono state lasciate aperte le finestre del 17 agosto, del 23 dicembre e del 4 gennaio, ma va ancora decisa la location, il contratto con l’Arabia Saudita prevede altre due edizioni nei prossimi quattro anni, mentre la Coppa Italia partirà il 4 agosto, con la finale fissata per il 13 maggio, data questa che potrebbe mutare in base all’andamento delle italiane nelle coppe europee. Intanto proseguono trattative e negoziati per quanto riguarda il nuovo piano industriale della Lega di Serie A, l’attenzione sarà data in particolar modo all’estero, dove saranno aperti diversi uffici, anche in Cina, dopo l’alleanza per la nuova Via della seta.

In questo modo la Lega cercherà il miglior modo per rendere il calcio nostrano ancor più appetibile dai mercati esteri, esportando il prodotto e rastrellando introiti dai tanti zeri tramite la vendita dei diritti televisivi e nuove sponsorizzazioni.