Top e Flop… Luci e ombre del Campionato

di Franco Leonetti –

La rubrica per focalizzare e imprimere nella memoria i momenti più belli e quelli più ombrosi che il campionato di calcio regala ai tifosi ad ogni turno, Una sorta di promemoria in pillole, per rivivere, in un flash, la giornata appena trascorsa.

Top

• Dzeko (Roma) torna al gol all’Olimpico, in campionato, dopo un anno d’astinenza, rete importante per la rincorsa Champions dei giallorossi

• Quagliarella (Sampdoria) disputa l’ennesimo, grande, match nel derby della Lanterna, un assist e una rete, capocannoniere della Serie A, con 22 centri in 32 gare. Fantastico!

• Consigli (Sassuolo) para un rigore nella delicata sfida emiliana con il Parma e avvicina alla salvezza matematica il suo club

• Nainngolan (Inter) segna di testa a Frosinone, disputando una buona partita: giocatore che i nerazzurri hanno cercato tutto l’anno…Ritrovato.

• Koulibaly (Napoli) Il gol di un centrale difensivo viene salutato con curiosità, lui a Verona, contro il Chievo, sigla una doppietta: rete di testa e di sinistro.

Flop

• Bakayoko (Milan) espone la maglietta di Acerbi (Lazio) ai tifosi rossoneri, in segno di scherno, dopo il match vinto contro i capitolini. Atto di poca eleganza e di slealtà verso l’avversario, dopo lo scambio delle maglie a fine gara. Querelle chiusa successivamente, gesto poco sportivo, da evitare.

• Il Chievo retrocede aritmeticamente in serie B, dopo 11 anni di permanenza nella massima serie. Campionato disastroso quello dei clivensi

• Zaza (Torino) e Biraschi (Genoa) dal paradiso all’inferno. Il granata segna il gol del vantaggio e poi si fa espellere, il ligure salva sulla linea di porta un gol fatto e poi provoca il rigore del 2-0 Sampdoria, con annesso rosso diretto. Pesi sulla coscienza.

• Montella è il nuovo allenatore della Fiorentina, esordio grigio casalingo e solo 0-0 con il Bologna. Il suo sogno non era certamente questo

• La Juventus sciupa il primo match point a Ferrara per fregiarsi aritmeticamente dello scudetto, sconfitta indolore contro la Spal: i bianconeri avranno tempo sin dalla prossima gara di campionato.

Rispondi