Trenitalia: il travel book è su 21 stazioni termali

Trenitalia: il travel book è su 21 stazioni termali

16 Maggio 2019 0 Di il Cosmo

di Alessandro Pignatelli –

Il treno è un luogo in cui molti si rilassano. Niente code al volante, un bel libro da leggere o il tablet da sfogliare. Le suonerie degli smartphone al minimo e, per molti, il dolce dormire. Si stacca in treno, si prova benessere. Per questo motivo, Trenitalia ha deciso dedicare il suo nuovo travel book proprio al wellness. Le mete da raggiungere in treno si arricchiscono dei luoghi del benessere. Sono per l’esattezza 21 le mete termali raccolte nel libro tascabile, situate in 11 regioni. Per ognuna, è indicato l’itinerario da fare a partire dalle stazioni principali, la durata del viaggio, informazioni turistiche e qualche ragguaglio storico, le festività locali, le caratteristiche dell’acqua termale, i suoi usi ideali.

Troviamo nomi rinomati come Montecatini e Salsomaggiore, ma anche mete meno note come Popoli in Abruzzo e Terme Vigliatore, in Sicilia, provincia di Messina. Sono tutte terme che hanno una stazione ferroviaria vicino: si va dai 400 metri di Montegrotto Terme ai 750 di Porretta, che è situata sull’Appennino Bolognese. Fino ai 4 chilometri di Viterbo. Nella guida si trovano dettagli poco conosciuti: lo sapevate, per esempio, che l’acqua di Cervia ha una concentrazione salina superiore a quella dell’acqua di mare e che contiene l’alga Dunaliella, dalle proprietà antiossidanti? E che le acque di Telese, provincia di Benevento, comparvero all’improvviso dopo un terremoto del 1349? Che in quelle di Merano si rilassò pure la principessa Sissi, imperatrice asburgica, con un trattamento a base di siero di latte biologico? Che le terme di Venturina erano frequentate già in epoca etrusca? Che in quelle di Tivoli, vicino Roma, si può provare il massaggio romano con peperoncino, sale e miele?

Trenitalia si ‘concede’ dunque una pausa relax. O meglio, la concede ai viaggiatori. Che paiono apprezzare l’iniziativa. Le vendite dei biglietti all’estero con destinazione Montecatini Terme sono aumentate del 51,4% nel 2018. La Germania è il primo Paese di provenienza dei turisti termali in Italia. Ma che presto anche i cinesi potrebbero scoprire le terme nostrane grazie all’accordo firmato da Trenitalia con Ctrip, prima piattaforma di prenotazione di viaggi cinese con 300 milioni di iscritti.