Volata Champions strepitosa

Volata Champions strepitosa

16 Maggio 2019 0 Di il Cosmo

di Franco Leonetti –

La trentaseiesima giornata del massimo campionato di Serie A ha regalato ancora colpi di scena, sia in testa che in coda. Una continua sorpresa che tiene vivissimo un campionato che lo scudetto lo ha assegnato un mese fa. La volata per arrivare al posto Champions è letteralmente strepitosa, non si vedeva una cosa simile da almeno 15 anni, e anche la zona retrocessione sta facendo vivere ai tifosi emozioni forti e palpitazioni.

In zona Champions, a 180 minuti dalla fine del torneo tutto rimane aperto, con l’Inter a 66 punti in terza posizione, Atalanta appena sotto, 65, Milan e Roma a 62 e Torino a 60. Vista così la graduatoria parrebbe tutto indirizzato, invece nel prossimo turno l’Inter andrà a Napoli e l’Atalanta sfiderà i Campioni d’Italia della Juventus a Torino, ovvero, anche chi sta dietro potrebbe avvantaggiarsi di eventuali risultati non positivi delle due compagini nerazzurre. Per la zona Europa League la Lazio c’è mentre Sampdoria, Spal e Sassuolo si godono la tranquillità, perché dai 40 punti in giù comincia il terrore calcistico vero e proprio.

L’Empoli di Andreazzoli, vincendo a Genova con la squadra di Giampaolo, sta mettendo forte pressione a tutte le squadre che la precedono, alzando l’asticella della quota punti salvezza, ora giunta a 41 punti. Ciò significa che chi pensava alla fatidica quota 40, indicata da sempre come soglia salvezza del campionato italiano, dovrà fare almeno un altro punticino per garantirsi la permanenza in A. E questa situazione coinvolge anche la Fiorentina, ormai in caduta libera, ferma a 40 punti, in compagnia di Bologna e Cagliari. Osservando dal fondo la classifica appare chiaro che l’Empoli, a 35, non ha intenzione di mollare e sta cercando, con gioco, carattere e tenacia, di lasciare la terz’ultima piazza che vorrà dire serie B.

Il Genoa è stato risucchiato ormai drammaticamente sul fondo a 36 punti, e a Genova i brividi sono freddissimi. L’Udinese è a 37, il Parma a 38, anche gli emiliani a questo punto della stagione, rischiano se non svolteranno rapidamente: 6 punti a disposizione nelle prossime due partite, e può ancora accadere di tutto. Udinese-Spal e Genoa-Cagliari valgono un pezzo consistente di serie A, cosiccome Empoli-Torino, Parma-Fiorentina e Lazio-Bologna, mentre per le alte sfere i due succitati big match sono Napoli-Inter e Juventus-Atalanta, Milan-Frosinone e Sassuolo-Roma sono partite da Champions da non fallire, chiude Chievo-Sampdoria, unica gara che non sposterà, di nulla, la bilancia di classifica delle due contendenti.

Buon campionato a tutti!