Top e Flop… Luci e ombre del Campionato

Top e Flop… Luci e ombre del Campionato

23 Maggio 2019 0 Di il Cosmo

di Franco Leonetti –

La rubrica per focalizzare e imprimere nella memoria i momenti più belli e quelli più ombrosi che il campionato di calcio regala ai tifosi ad ogni turno, Una sorta di promemoria in pillole, per rivivere, in un flash, la giornata appena trascorsa.

Top

• Pellissier (Chievo) abbandona il calcio a 40 anni, dopo 17 anni di sodalizio veronese, maglia numero 31 ritirata. Una vera leggenda per il Chievo.

• Donnarumma (Milan) para un rigore al Frosinone, Suso segna una punizione fantastica, toccando la traversa. Sono loro a tenere ancora in corsa in Milan per la Champions: voto 8 ad entrambi

• Il missile di Zielinski (Napoli) si insacca dritto all’incrocio dei pali: gol da cineteca

• Acquah (Empoli) apre la sarabanda del gol con una rasoiata, pareggia con una carambola da biliardo Iago Falque (Torino), poi l’Empoli, giustamente, dilaga. I toscani hanno tutti i numeri per restare in serie A: onori a Di Lorenzo, terzino goleador, pezzo pregiato sul mercato

• Barzagli (Juventus), le sue lacrime, la storia di un muro difensivo che non ha pari. A 38 anni lascia il calcio giocato l’ultimo Campione del Mondo del 2006 ancora in attività con De Rossi. Chapeu Andrea, la BBC resterà nei libri di storia e nei manuali del calcio.

Flop

• L’Inter crolla a Napoli. 4-1 è un risultato pesantissimo che obbliga gli uomini di Spalletti a vincere l’ultima gara per assicurarsi la Champions: proprio come lo scorso anno!

• Il Torino cade rovinosamente ad Empoli e i suo allenatore Mazzarri non trova altro da dire che:” Volevamo vincere, ci siamo sbilanciati troppo nelle ripresa”. Conto finale: sconfitta per 4-1

• El Shaarawy (Roma) si mangia letteralmente una rete a porta vuota, in sforbiciata. Ora i giallorossi hanno pochi punti percentuali di speranze per la Champions

• La Fiorentina perde ancora e Montella definisce la stagione stregata e maledetta. Domenica la viola rischia di retrocedere: scontro salvezza con il malandato Genoa.