Il Mondiale delle azzurre di calcio

Il Mondiale delle azzurre di calcio

13 Giugno 2019 0 Di il Cosmo

di Franco Leonetti –

Pronti via, le azzurre al debutto mondiale stendono l’Australia con una doppietta di Barbara Bonansea. Un successo storico, insperato e galvanizzante. Una competizione prima sognata, ora felicemente reale, che regala brividi ed emozioni che inebriano le ragazze e i tanti tifosi che hanno imparato ad amare il calcio a tinte rosa. La Nazionale femminile guidata da coach Milena Bertolini, ha subito stupito tutti con una vittoria all’esordio ottenuto nel recupero, tanto importante quanto ulteriore distillatore di entusiasmo.

La selezionatrice è riuscita a riportare le maglie della nazionale tricolore ad un campionato del Mondo dopo tanti anni, l’Italia non era presente alla competizione iridata dal lontano 1999. L’edizione appena partita, che si svolge dal 7 giugno al 7 luglio in Francia, rappresenta l’ottava edizione ufficiale del torneo, con la nazionale degli Stati Uniti campione in carica. Si tratta della prima edizione di un campionato mondiale di calcio femminile nel quale viene utilizzato il video assistant referee (Var) che già nelle prime partite ha avuto il suo bel daffare, due gol annullati giustamente all’Italia, entrambi per off side, lo stanno a testimoniare.

La rosa azzurra è formata in gran parte da giocatrici che militano nella Juventus, bi-campione d’Italia in due anni di vita, ma anche il Milan è fortemente rappresentato, con convocazioni anche per giocatrici di Fiorentina, Roma, Atletico Madrid e Chievo Verona. Nelle 23 ragazze convocate ci sono nomi che ormai il grande pubblico ha imparato a conoscere, come la Bonansea, goleador della prima partita, ma anche il portiere Giuliani, la capitana Sara Gama, o ancora Rosucci, Guagni, Girelli e Sabatino, solo per citarne alcune. Le azzurre, ovviamente, non partono con i favori del pronostico, ma come dimostrato dal match contro le forti australiane, possono diventare una sorta di sorpresa, di mina vagante della contesa, pronte a togliersi tante soddisfazioni, scalando la classifica.

Le azzurre sono state sorteggiate in un girone di ferro con Brasile e Giamaica e con l’Australia, cliente proibitivo ma battuto all’esordio. Le ragazze affronteranno la Giamaica venerdì 14 giugno, mentre chiuderanno il raggruppamento martedì 18 giugno contro il temibilissimo Brasile della leggenda Cristiane, in gol con una tripletta nella gara di debutto. Insomma, il Mondiale è entrato nel vivo per le azzurre, che devono conquistare la seconda fase con due gare importanti. Accederanno agli ottavi di finale le prime due di ciascun girone e le quattro migliori terze classificate, obiettivo che le donne del ct Milena Bertolini possono raggiungere, giocando con umiltà e brio, senza farsi prendere da timori e paure per l’eco che la manifestazione crea. Forza ragazze azzurre, tutto il mondo del calcio nostrano fa il tifo per voi.