A Novara è protagonista la danza

A Novara è protagonista la danza

14 Giugno 2019 0 Di il Cosmo

di Luca Forlani –

Dopo il successo dell’edizione 2018, il Novara Dance Experience si trasforma in Festival nei giorni 12,13,14 e 15 giugno 2019. La Città di Novara per quattro giorni diventerà il riferimento del mondo della danza italiana e internazionale.

Il progetto vede come direttore Artistico, Francesco Borelli, già danzatore e direttore editoriale della testata giornalistica Dance Hall News, in collaborazione con il Comune di Novara, la Lilit Novara Onlus (Lega Italiana per la lotta contro i tumori)e in co-produzione con il Teatro Coccia di Novara.

Il progetto nasce dalla volontà dell’associazione Dance Hall di promuovere e diffondere la cultura della danza e dell’arte coreica.

La manifestazione prevede quattro differenti fasi: concorso, spettacolo ospite, open class, lezioni/audizioni a numero chiuso e gran galà di chiusura.

Dichiara Francesco Borelli: “Vorrei, come accade all’estero, che le istituzioni italiane si accorgessero della bellezza della danza, valorizzandola e rispettandola. Il Comune di Novara ha raccolto questa sfida abbracciando questo progetto”.

In programma due giorni di concorso (Categorie: danza classica, danza di carattere, moderna e contemporanea) con due giurie di grande prestigio, presiedute da Anna Maria Prina, già direttrice della Scuola italiana di ballo del Teatro alla Scala per 32 anni.

Tra i giurati: Gheorghe Iancu, Paola Cantalupo (direttrice artistica e pedagogica del Centre International de Danse Rosella Hightower a Cannes), Laura Comi (direttrice della Scuola di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma), Mauro Astolfi, Luciano Cannito, Shirley Essebom.

Nel corso di queste giornate sono previste Masterclass con la Sig.ra Prina, con Kledi, Mauro Astolfi, e con la Sig.ra Paola Cantalupo.

Nel Galà di chiusura interverranno grandi nomi della danza italiana e internazionale.

Tre premi alla carriera verranno consegnati a Carla Fracci, Lorella Cuccarini e Anna Maria Prina.

In anteprima il Bolero ballato da Luciana Savignano in una nuovissima versione.

Alcuni tra i grandi nomi che prenderanno parte alla serata di chiusura che si terrà il 15 giugno al Teatro             Coccia: Anbeta, Alessandro Macario, i primi ballerini del Teatro alla Scala Claudio Coviello e Virna Toppi, Bruno Vescovo (già primo ballerino del Teatro alla Scala), Franco Miseria (coreografo televisivo e teatrale), Kristian Cellini (danzatore e coreografo internazionale), i primi ballerini della Spellbound Contemporary Ballet, Gisella Zilembo (event manager del Premio Maria Antonietta Berlusconi – MAB) e Antonio Desiderio (manager internazionale).

Un Festival che ha come finalità quella di valorizzare la danza nel nostro Paese, in assoluta controtendenza rispetto a quanto (in Italia) accade.

Che la danza italiana possa ripartire da Novara.