Cocktail. “Margarita? No, Paloma”

Cocktail. “Margarita? No, Paloma”

20 Giugno 2019 0 Di il Cosmo

di Sabrina Falanga –

Le temperature si stanno alzando e per combattere il caldo oggi ci beviamo uno dei drink più estivi e rinfrescanti che il Messico ci offre: starete subito pensando al Margarita vero? “Invece no, il drink più bevuto in Messico è il Paloma”.

Giusto qualche settimana fa è stato celebrato a livello mondiale, 22 maggio è conosciuto nel mondo del cocktail bar come il ‘Paloma Day’, questo cocktail a base ovviamente di tequila  in Italia forse non è molto richiesto, a differenza del cugino Margarita, ma nel mondo è il più consumato.

Ne parliamo, come sempre, con il barman Jonathan Bergamasco, intervistato dalla nostra giornalista Sabrina Falanga.

“La storia della bevanda è oscura, nessuno sa per certo chi ha inventato il Paloma. Don Juan Delgado Corona, proprietario dell’amato bar The Capilla nella città di Tequila in Jalisco, è un nome papabile a cui attribuire l’invenzione.

Ma Secondo varie fonti, il barista Evan Harrison è stato il primo ad introdurre il Paloma in un pubblico americano con un opuscolo, “Popular Cocktails of the Rio Grande”, riferendosi alla regione del Texas dove la produzione di pompelmi ha dato agli agrumi il titolo L’orgoglio del Rio Grande”

Ricetta:

Tequila bianco 100% agave – 5cl
Succo Lime fresco – 1,5cl
Sciroppo di agave – 1,5cl
Soda al pompelmo rosa (o succo spremuto fresco) a colmare
Sale (opzionale)

Procedimento:

La tecnica è quella più semplice e che più conosciamo, costruiamo il drink direttamente nel bicchiere, lime spremuto agave e tequila stemperiamo con il nostro cucchiaio lungo, o se ci siamo finalmente attrezzati con un fighissimo bar spoon, in modo che lo sciroppo di sciolga bene, (si può pensare di shakerare,  ma la tequila si perde molto considerando che è il long drink) poi ghiaccio e soda al pompelmo per completare.
(Crusta di sale opzionale)

Garnish: fetta di pompelmo rosa

Cosa ci serve:
Bicchieri alti (Collins) da long drink
Bar spoon
Misurino
Sifone, nel caso doveste fare la soda al momento
Pompelmi rosa come se non ci fosse un domani

“Curiosità: la ricetta precisa del Paloma Cocktail spazia dall’utilizzo di spremuta al pompelmo rosa fresco e una spruzzata di soda o chi, come me, utilizza direttamente la soda al pompelmo rosa.

Diciamo che probabilmente al momento della sua invenzione il mercato messicano  difficilmente offriva la soda al pompelmo, ma come sappiamo il mondo evolve ed oggi abbiamo la possibilità di trovarla in commercio già pronta oppure attrezzandoci con  un sifone o gasatore possiamo prepararla al momento noi stessi.

Per quanto riguarda il sale abbaino 2 opzioni: possiamo scioglierne un po’ nel bicchiere con lime e agave (il sale è un esaltatore di sapori, ma non esagerate ahahaha) oppure fare una bella bordatura.

Ps: se volete differenziarvi proponete il vostro drink con una selezione di sale in base al gusto (rosa, rosso, nero ecc) vi sorprenderà.

Novità: visto che ormai sono 8 mesi che la rubrica offre drink, ora vorrei che foste voi ad offrire drink a noi mandateci le vostre ricette, le più interessanti, ma che avranno seguito le giuste linee guida di questi mesi, saranno pubblicate nelle prossime uscite. Enjoy”