Dal Gin Basil Smash alle tue ricette: qual è il tuo drink preferito?

Dal Gin Basil Smash alle tue ricette: qual è il tuo drink preferito?

4 Luglio 2019 0 Di il Cosmo

di Sabrina Falanga –

“Abbiamo passato da poco una settimana di fuoco per le temperature tropicali che vi hanno invaso: quale motivo migliore di questo per scoprire uno dei nuovi drink più cool dell’estate: oggi vi parlo del Gin Basil Smash”.

Anche questa settimana il barman Jonathan Bergamasco ci porta a fare un giro tra i segreti del mondo dei drink, come sempre intervistato dalla nostra giornalista Sabrina Falanga.

Non solo: Jonathan ha un invito per i lettori del Cosmo. Scopriamolo.

“Non è facile trovare negli ultimi 20 anni cocktail che davvero si sono imposti nel mondo del bar entrando in tutti i locali del globo e prendendo posizione fissa nei menu insieme ai grandi classici.

Nato nel 2008 al bar ‘Le Lion de Paris’ di Amburgo, dalla mente di Jörg Mayer, è oggi conosciuto in tutto il mondo, molto apprezzato in estate per le sue note fresche e profumate. Questo è l’esempio di un classico moderno che ce l’ha veramente fatta a imporsi nel mondo dei bar”.

Ricetta: 

London Dry gin – 6cl 
Succo di limone fresco – 2,5cl
Zucchero liquido – 1,5cl 
Basilico fresco – 8/10 foglie 

Procedimento:

Raffreddiamo bene il nostro bicchiere di servizio, nel frattempo andiamo a versare tutti gli ingredienti nello shaker, riempiamo di ghiaccio e shakeriamo vigorosamente, in questo modo noteremo come il drink prenda una leggera colorazione verde basilico, filtriamo in un bicchiere con ghiaccio 2 volte in modo tale che i residui del basilico non cadano all’interno del bicchiere (double strain, utilizziamo uno strainer (filtro) per lo shaker e un passino a maglia fine insieme).

Garnish: basilico fresco 

cosa ci serve:

Shaker
Bicchiere tipo Tumbler basso
Filtro + passino a maglia fine 
Parenti genovesi che vi omaggino con kg di basilico ligure 

Curiosità:

“Questo è un drink che collochiamo nella categoria “smashes” cioè cocktail che hanno al loro interno, come ingrediente, un erba aromatica (basilico, menta, timo, erba cipollina, dragoncello ecc). Con questi tipi di drink possiamo fare quasi quello che vogliamo, dalla scelta del distillato (gin, vodka, tequila, rum.. io lo amo e lo consiglio con Ginepraio gin ad esempio) a quella della nota aromatica, utilizzate il basilico rosso o la menta che va per la maggiore, ma ricordate che la giusta lavorazione dell’erba aromatica è fondamentale per la riuscita del cocktail , c’è chi , prima di shakerare, “pesta” nello shaker il basilico andando a liberare gli aromi ma credo che sia un passaggio superfluo se poi shakeriamo (senza esagerare, non deve avere il colore del prato di casa ahah)… liberate la fantasia”.

E ora, l’invito come promesso: 

“Ho una novità: visto che ormai sono 8 mesi che la rubrica offre drink, ora vorrei che foste voi ad offrire drink a me! Mandatemi le vostre ricette, le più interessanti, ma che avranno seguito le giuste linee guida di questi mesi, saranno pubblicate nelle prossime uscite. Enjoy”.