Vulcani attivi in Italia: non solo Stromboli e l’Etna

Vulcani attivi in Italia: non solo Stromboli e l’Etna

11 Luglio 2019 0 Di il Cosmo

di Alessandro Pignatelli –

Stromboli, Etna, Campi Flegrei: e poi? Sono dieci i vulcani attivi in Italia, ossia quelli che si sono risvegliati dal sonno almeno una volta negli ultimi diecimila anni. Bisogna insomma considerare ‘attivi’ anche il Vesuvio, Ischia, Lipari, Vulcano, Pantelleria, Colli Albani e Isola Ferdinandea. Stromboli ed Etna sono gli unici due che, al momento, danno eruzioni continue. 

L’Etna è il più alto vulcano d’Europa con 3.300 metri di altezza. Erutta dai quattro crateri sommitali, ma anche dai fianchi. Gli intervalli vanno da pochi mesi a venti anni; i crateri hanno attività sia effusiva (magma molti liquido) sia esplosiva, che significa che sputano fitte colonne di cenere e gas, visibili anche dallo Spazio, scagliando intorno rocce. Lo Stromboli, al centro delle cronache di queste settimane, emerge dal mare ed espelle, a intervalli regolari, brandelli di magma incandescente, la cosiddetta attività stromboliana. Lava e piroclasti scendono verso il mare dal pendio chiamato Sciara del fuoco, creatasi millenni fa.

Il Vesuvio è silente, ma non spento. Assolutamente. Così come l’area dei Campi Flegrei. Il primo ha eruzioni di tipo esplosivo, può scagliare gas, ceneri e vapori ad altissima velocità e a centinaia di chilometri di distanza. Famosa l’eruzione del 79 d.C., quella di Pompei ed Ercolano. Il Vesuvio non emette segni di vita dal 1944, ma la pericolosità è costante, anche perché sorge in un’area popolata da milioni di abitanti. 

Ad alto rischio è poi l’area vulcanica dei Campi Flegrei. L’ultima eruzione è del 1538, ma qui è attivo un fenomeno periodico di sprofondamento e sollevamento, chiamato bradisismo. Vulcano, invece, è un’isola delle Eolie. L’attività vulcanica, oggi, consiste esclusivamente nell’emissione di vapori e gas. E’ un vulcano particolarmente alto e la salita per la sua vetta è molto complicata. Si può però fare un’escursione guidata: dalla cima si vede la vicina isola di Lipari. A Vulcano ci sono spiagge con sabbia nera finissima, i centri benessere degli hotel utilizzano fanghi e zolfo per trattamenti terapeutici.