Amanda Knox, chi si rivede!

Vi ricordate di Amanda Knox? Caso giudiziario che a lungo ha campeggiato sulle prime pagine dei media. Donna per sempre ‘legata’ al nome di Meredith Kercher, dapprima considerata vittima di Amanda, che poi è stata però assolta dai giudici italiani. Ora l’americana chiede soldi per potersi sposare con Christopher Robinson, ammettendo: “I miei li ho spesi tutti in Italia”.

Addirittura la coppia ha lanciato una raccolta fondi, che fa discutere. Al punto che il New York Daily News dà moltissimo spazio a questa storia. C’è una pagina apposita per donare soldi, i due vorrebbero fino a 10 mila dollari per organizzare la “festa migliore di sempre per la nostra famiglia e i nostri amici”. Amanda è infatti al verde: “Non ci aspettavamo di pianificare il matrimonio e il primo viaggio di ritorno in Italia di Amanda allo stesso tempo. Ma quando l’Italy Innocent Project ha invitato Amanda, non potevamo lasciarci sfuggire l’occasione. Abbiamo speso i nostri fondi per il matrimonio in questo viaggio importante”.

E ancora: “Ne è valsa la pena. Amanda ha raggiunto un po’ di cuori ed è guarita un po’ anche lei”. Fino a pochi mesi prima, infatti, ammetteva di avere paura di tornare in Italia dopo essere stata a lungo in carcere. Nello scorso mese di giugno, la ragazza è tornata in Italia per partecipare al Festival della giustizia penale di Modena. E ha sparato a zero su media e giustizia del nostro Paese: “Per tutti ero una psicopatica”. Pare di capire, tra le righe, che Amanda oggi voglia semplicemente arrivare al portafogli della gente, non tanto al cuore: the business is business.

“Chiunque donerà, riceverà una copia firmata, in edizione limitata, di The Cardio Tesseract, il nostro libro di poesie d’amore a quattro mani”. Amanda Knox è stata assolta dall’accusa di aver ammazzato Meredith, a Perugia, dopo quasi quattro anni di carcere. Lei si è sempre dichiarata innocente. Messa un po’ nel dimenticatoio dopo aver fatto riempire pagine e pagine su quel delitto, ora torna sulle prime pagine. Perlomeno delle riviste di gossip, ma anche di siti come Repubblica. In Italia continuiamo a guardarla con sospetto perché il caso Kercher, seppur con un pronunciamento definitivo da parte della giustizia a favore di Knox, resta appeso a tanti interrogativi. Uno su tutti: che ci sia stato una sorta di patto politico Italia – Stati Uniti per assolverla. Ora, però, c’è un matrimonio da organizzare. La popolarità raggiunta non le è stata sufficiente per risparmiare un po’. Batte cassa, Amanda. Chi risponderà?

di Alessandro Pignatelli

Rispondi