Dentro e oltre i confini: i fatti della settimana

di Fabiana Bianchi –

• La settimana di cronaca di Cosmo si apre giovedì 22 con il racconto di un’aggressione in ospedale. A riferirla è stata una dottoressa in servizio al nosocomio san Giovanni Bosco di Napoli. Il medico stava lavorando a una sutura al braccio in pronto soccorso e ha chiesto ai parenti del giovane ferito di trasferirsi in sala d’attesa. La madre del paziente l’ha presa a pugni e calci, causandole una frattura delle ossa nasali e alla mascella.

• Venerdì 23 è arrivata un’altra notizia tragica: Andrea Zamperoni, chef italiano in servizio al ristorante Cipriani di New York, è stato trovato senza vita dopo alcuni giorni di ricerche. La sua scomparsa era stata segnalata all’inizio della settimana. Il corpo era in un ostello del Queens, avvolto in una coperta. Il cuoco, di 33 anni, era originario della provincia di Lodi.

• Sabato 24 la tregua a Hong Kong ha subito un brusco arresto. I manifestanti sono nuovamente scesi in piazza per il dodicesimo sabato di proteste. Al centro dei disordini il disegno di legge per l’estradizione sulla terraferma cinese. La piazza chiede riforme democratiche e il rilascio degli arrestati, nonché indagini sull’operato della polizia. Le frange più estreme hanno lanciato mattoni e molotov, a cui la polizia ha risposto con fumogeni, proiettili di gomma e cariche.

• Domenica 25 agosto la capitale italiana è finita nella morsa del maltempo. Un nubifragio, infatti, ha colpito Roma. Diverse zone hanno subito allagamenti e diversi alberi si sono abbattuti sulle carreggiate, creando problemi e rallentamenti alla circolazione.

• Nelle prime ore di lunedì 26 si è consumato un omicidio a Castelletto Ticino, in provincia di Novara. Un giovane di 23 anni ha accoltellato un amico e coetaneo, per poi confessare l’accaduto con un post su Facebook e un video su Instagram. Secondo le prime ricostruzioni, dietro l’accaduto ci sarebbero questioni legate a storie sentimentali.

• Altra giornata di tragedia martedì 27. Una donna di 48 anni ha ucciso il marito 53enne al culmine di una lite a Margherita di Savoia, in provincia di Barletta, Andria e Trani. Secondo la prima ricostruzione, i due coniugi sarebbero stati separati e proprio su questo tema si sarebbe scatenato il litigio. La vittima è stata accoltellata fatalmente al collo. La donna è stata bloccata dai carabinieri.

Rispondi