Carnivoro batte vegana 1-0

Questa è una storia di ‘guerra’. Tra vegani e carnivori. In cui, però, a sorpresa vincono i secondi (in un periodo storico in cui la carne viene spesso demonizzata e il mangiare naturale elevato a risoluzione di tutti i mali e i dolori). Arriva dall’Australia, dove un giudice ha dato torto a una donna che aveva denunciato il vicino di casa perché troppo spesso utilizzava il barbecue, “rendendo l’aria irrespirabile. Io non riesco a godermi il mio giardino”.

Siamo a Girrawheen. Da una parte, una persona che non mangia carne e pesce, dall’altra chi invece ne fa quasi una religione di questi due piatti, al punto da accendere troppo spesso il barbecue, facendo arrivare gli odori dall’altra parte. Cilla Carden, al giudice, ha detto che quell’uomo accendeva in continuazione (addirittura) la griglia, e non solo per cuocere carne e pesce, ma proprio per darle fastidio. Odio vero e proprio tra i due, come testimoniato dal fatto che la donna vegana ha detto che quella famiglia (oltre all’uomo, la moglie e figli) era insopportabile, tra odore di sigaretta e palloni da basket lanciati contro i muri condivisi.

È stata l’aula del tribunale a dover decidere, alla fine, perché gli screzi si erano trasformati in litigi veri e propri. La donna vegana ha perso già due volte davanti alla legge. Si direbbe che dunque è stata sconfitta su tutta la linea, ma non si arrende. Ha promesso infatti di presentare un nuovo ricorso, intanto dice: “Hanno messo il barbecue, sento l’odore del pesce, non posso godermi il mio cortile, non posso andare là fuori, l’aria è irrespirabile”. Il giudice ha sentenziato: “Quello che stanno facendo è solo vivere nel loro cortile e nella loro casa come famiglia”. Barbecue compreso. A proposito, l’andirivieni dall’aula del tribunale pare aver portato comunque un po’ di saggezza anche in colui che mangia avidamente carne e pesce: ha spostato infatti la griglia sull’altro lato del giardino e ha impedito ai figli di giocare a pallacanestro. Durerà?

Al momento, carnivori (e rumorosi) battono vegani 1-0. Palla al centro, vista l’intenzione della donna di continuare a combattere davanti a un giudice. O forse le precauzioni prese dai vicini serviranno a farla desistere?

di Alessandro Pignatelli

Rispondi