Torna la Nazionale, c’è Tonali

di Franco Leonetti –

Dopo appena due giornate di campionato, tornano gli azzurri. Riprende il percorso della Nazionale italiana di calcio di Roberto Mancini, nelle qualificazioni agli Europei 2020. L’Italia, in vetta al gruppo J a punteggio pieno (12 punti), affronterà nella quinta e sesta giornata l’Armenia, questa sera, giovedì 5 settembre, ore 18 – Stadio ‘Vazgen Sargysan’ di Yerevan, e la Finlandia, domenica 8 settembre, ore 20.45 – ‘Tampere Stadion’ di Tampere. Avversari non proibitivi ma non da sottovalutare, rispettivamente terza e seconda del raggruppamento. Due trasferte da non minimizzare per la formazione di Mancini che dovrà uscire dai due impegni con un risultato positivo, in modo da mantenere il proprio vantaggio in classifica e il primato nel gruppo.

Non sarà facile per via di una condizione fisica non ottimale dei nostri calciatori, si sa perfettamente che il campionato è appena iniziato e i pesi della lunga preparazione estiva, gravano sui muscoli e la brillantezza dei singoli. Il c.t. si troverà anche a dover fronteggiare assenze importanti, una su tutte quella di Giorgio Chiellini in difesa, che starà fuori per 5/6 mesi per un grave infortunio al ginocchio che lo costringerà all’intervento chirurgico al crociato anteriore della gamba destra: tempo previsto di rientro, marzo 2020. Anche De Sciglio, uscito malconcio dall’ultima partita casalinga della Juventus contro il Napoli, salterà la convocazione.

Chiellini verrà sostituito nelle convocazioni dal laziale Acerbi, mentre per De Sciglio, il selezionatore tricolore ha chiamato D’Ambrosio dell’Inter. Forfait anche di Cristante e Insigne, al loro posto rispettivamente Tonali e Grifo. Nessuna grande sorpresa nel diramare la lista per queste due partite, un’unica novità in casa azzurra. Prima convocazione in nazionale per Luca Pellegrini, che aveva già partecipato a uno stage azzurro ad aprile: il terzino della Juventus, in prestito al Cagliari, entra tra i 26 ragazzi chiamati dal ct Roberto Mancini per il doppio impegno di qualificazione a Euro 2020, Assenti Zaniolo e Kean, chiamati dall’Under 21 e puniti dalla nazionale maggiore per il gesto scriteriato di giugno agli Europei Under 21, che si disputavano in Italia.

La truppa azzurra è partita per Yerevan mercoledì 4 settembre, per spostarsi poi a Tampere il giorno dopo la gara con l’Armenia. Mancini si attende miglioramenti dai suoi, vuole continuità di rendimento e di risultati dal suo gruppo, in modo da mettersi al riparo da ogni sorpresa. L’Italia guida meritatamente il girone di qualificazione a Euro 2020, un girone non propriamente difficilissimo, ma che per il calcio italiano suona come una rivincita sul recente passato fallimentare, vedasi i recenti Mondiali. Ecco perché il c.t. vuole al più presto strappare il pass per la kermesse continentale della prossima estate. E per giocare gli Europei, gli azzurri di Mancini, dovranno fare risultato in queste due trasferte, preferibilmente tornando in patria, magari, con due vittorie, che proietterebbero l’Italia verso l’obiettivo.

Rispondi