Una settimana segnata dalle stragi con incendi ed esplosioni

Una settimana segnata dalle stragi con incendi ed esplosioni

7 Novembre 2019 0 Di il Cosmo

di Fabiana Bianchi –

• La settimana di cronaca di Cosmo si apre con una strage avvenuta in Pakistan, tra Lahore e Rawalpindi. Nelle prime ore del mattino di giovedì 31 ottobre un incendio si è sviluppato a bordo di un treno, uccidendo 74 passeggeri. Secondo la ricostruzione, a dare origine al rogo sarebbero stati due cilindri pieni di gas, utilizzati da alcuni passeggeri per cucinare a bordo del convoglio.

• La giornata di venerdì primo novembre segue una notte di violenze. Negli Stati Uniti, infatti, durante le celebrazioni per Halloween quattro persone sono rimaste uccise e altre dieci ferite a una festa in California. Altre due persone nello Utah hanno perso la vita per colpi di arma da fuoco. Una bambina di sette anni di Chicago è inoltre ricoverata in gravissime condizioni dopo essere stata colpita da un proiettile vagante.

• Sabato 2 novembre è arrivata la notizia di un’imponente operazione antidroga, condotta dalla Procura di Perugia e dal comando provinciale dei carabinieri. L’inchiesta prosegue fin dal 2012 e ha condotto complessivamente all’arresto di 156 persone e al sequestro di quintali di stupefacente tra eroina, cocaina, mdma e marijuana, per un valore di circa 40 milioni di euro. I vertici dell’organizzazione, che secondo le indagini avrebbe smerciato droga in tutto il mondo, sarebbero di origine tanzaniana.

• Domenica 3 novembre è stata segnata da un macabro ritrovamento a Trieste. Il cadavere di un uomo di 75 anni è stato rinvenuto sul balcone del suo appartamento, chiuso in un sacco. L’uomo è stato sgozzato. A dare l’allarme sono stati i suoi vicini, che non lo vedevano da diversi giorni e temevano un malore. L’anziano, infatti, viveva da solo da qualche tempo dopo la partenza della sua compagna.

• Nella mattinata di lunedì 4 novembre il corpo senza vita di una trentenne di Pisa è stato trovato in un capannone abbandonato a Livorno, dopo un rave party concluso la sera precedente. A segnalare la presenza della salma è stata una telefonata anonima al 118. Sul corpo non sarebbero presenti segni di violenza. È stata disposta l’autopsia per accertare le cause del decesso.

• Una tragedia si è consumata nelle prime ore di martedì 5 novembre a Quargnento, nella zona di Alessandria. I vigili del fuoco Matteo Gastaldo, 47 anni, Marco Triches, di 38, e Antonio Candido, di 32, hanno perso la vita in un’esplosione avvenuta in una cascina. Altri due vigili del fuoco e un carabiniere sono rimasti gravemente feriti. I successivi ritrovamenti evidenziano un’origine dolosa delle esplosioni: sono stati infatti trovati dei timer e delle bombole del gas.