Furti, incendi e omicidi: una settimana drammatica

Furti, incendi e omicidi: una settimana drammatica

28 Novembre 2019 0 Di il Cosmo

di Fabiana Bianchi –

La notizia principale di giovedì 21 novembre riguarda un mandato di cattura internazionale nei confronti di un vescovo di origine argentina, attualmente domiciliato in Vaticano: l’ha richiesto la pm di Salta, nel paese latinoamericano. Il religioso è accusato di abuso sessuale semplice e continuato che sarebbe stato commesso ai danni di due seminaristi. A maggio papa Francesco aveva autorizzato nei suoi confronti l’apertura di un giudizio canonico.

Venerdì 22, nella notte, due fidanzati hanno perso la vita nell’incendio della mansarda in cui vivevano in zona Navigli, a Milano. Secondo una delle prime ricostruzioni, le fiamme potrebbero essersi sviluppate dalla batteria in carica di un monopattino elettrico. L’alloggio si è riempito velocemente di fumo e per i due giovani, di 27 e 29 anni, purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Quella di sabato 23 è stata una giornata di fortissimo maltempo sul Piemonte e sulla Liguria, in particolare per la zona dell’Alessandrino. Sono stati numerosi gli allagamenti e le frane e si è resa necessaria l’evacuazione di diverse famiglie. Sia la viabilità stradale che la circolazione ferroviaria hanno subito disagi, con la chiusura di diversi tratti, in particolare nelle vicinanze dei corsi d’acqua.

Domenica 24 c’è stato un naufragio a un miglio dalla costa di Lampedusa. Una barca carica di migranti si è capovolta a causa del mare in tempesta. La guardia costiera e la guardia di finanza hanno tratto in salvo 149 persone, ma i testimoni hanno riferito la presenza di altri venti passeggeri a bordo. Cinque di loro, tutte donne, sono state trovate senza vita. La Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo d’inchiesta per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, naufragio e omicidio colposo plurimo. 

Quello avvenuto nella mattinata di lunedì 25 è stato definito «il furto d’arte più clamoroso della storia del dopoguerra». Nel castello di Dresda, nella sala detta “delle volte verdi”, sono stati sottratti gioielli antichi per un valore di circa un miliardo di euro. I ladri si sarebbero introdotti all’alba attraverso una finestrella, sabotando il sistema elettrico con un incendio, e sono riusciti a darsi alla fuga con il ricchissimo bottino.

Martedì 26 è emersa la storia di una tragedia familiare avvenuta a Rieti. Nella serata precedente, un uomo di 44 anni è stato ucciso dalla moglie. Secondo la ricostruzione degli inquirenti la donna, di origine brasiliana, dopo una lite si sarebbe allontanata portando con sé i loro due figli. Sarebbe poi tornata con delle taniche di benzina, con cui avrebbe dato fuoco al marito, causando anche un’esplosione all’interno dell’appartamento. L’uomo ha perso la vita, mentre la donna ha riportato gravi ustioni sul 50% del corpo. È in stato di fermo in ospedale.