La “manovra” prosegue il suo iter, ma l’economia preoccupa ancora

La “manovra” prosegue il suo iter, ma l’economia preoccupa ancora

19 Dicembre 2019 0 Di il Cosmo

di Fabiana Bianchi –

• La settimana politica di Cosmo si apre con una data da ricordare: giovedì 12 dicembre cadeva infatti il cinquantesimo anniversario della strage di piazza Fontana. «Siamo qui, oggi, perché avvertiamo il dovere di ricordare, insieme, avvenimenti per i quali si è fatta verità e si è cercata giustizia, tra difficoltà e ostacoli, e sovente giungendo a esiti insoddisfacenti e vani – ha ricordato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in visita a Milano – L’identità della Repubblica è segnata dai morti e dai feriti della Banca Nazionale dell’Agricoltura. Un attacco forsennato contro la nostra convivenza civile prima ancora che contro l’ordinamento stesso della Repubblica».

• Venerdì 13 è stato il Regno Unito il protagonista delle pagine politiche: i conservatori, guidati da Boris Johnson, hanno conquistato la maggioranza assoluta alle elezioni, con 345 seggi su 650. In netta discesa, invece, i laburisti. Johnson ha annunciato la realizzazione della Brexit entro gennaio.

• Sabato 14 è stata la giornata delle “Sardine”: i manifestanti hanno riempito piazza San Giovanni a Roma. Sono 100mila le presenze dichiarate dagli organizzatori. Si tratta della 113° manifestazione nell’arco di un mese, dopo il primo raduno di Bologna. «Inizia una nuova fase – ha dichiarato Valerio Renzoni, fra gli organizzatori dell’evento – Ci sarà un momento in cui ci siederemo e ci guarderemo negli occhi, per confrontarci su ciò che è stato e su ciò che sarà».

• Novecento milioni di euro per salvare la Banca Popolare di Bari. Sono previsti dal provvedimento varato nelle prime ore di domenica 15 dal Consiglio dei Ministri. Il governo si è impegnato ad assicurare l’azione di responsabilità nei confronti dei passati vertici dell’istituto di credito. Secondo le prime informazioni, il rilancio dovrebbe passare attraverso una banca di investimento e un’operazione di ricapitalizzazione.

• Lunedì 16 il Senato ha approvato la legge di bilancio 2020. Il voto di fiducia ha visto 166 sì e 128 no. Sono state rimosse quindici norme e sono state apportate circa settanta modifiche. La norma per legalizzare la cannabis leggera è stata dichiarata inammissibile dalla presidente Elisabetta Casellati. Il testo passerà ora alla Camera per l’approvazione “blindata”, senza ulteriori modifiche.

• L’economia italiana è ancora troppo debole. Lo dichiara la Commissione Europea, nell’analisi di martedì 17. «Il rapporto debito/Pil è aumentato nel 2018 e rischia di aumentare ulteriormente nel 2019 a causa delle deboli prospettive economiche e del peggioramento del saldo primario» osservano. Ma i punti di vulnerabilità riscontrati sono diversi: fra questi, «produttività e mercato del lavoro deboli, vulnerabilità nel sistema bancario, che contribuiscono alla bassa crescita potenziale che mette a rischio il calo del debito».