Doping: senza fine il caso russo

Dopo il 21enne giapponese dello short track Kei Saito, che ha preso parte alla gara dei 1500, l’ombra nera del doping oscura un altro astro nascente degli sport invernali. L’atleta russo Alexander Krushelnytsky, 25 anni, medaglia di bronzo nel curling misto insieme alla moglie Anastasia Bryzgalovoy, è risultato positivo a un test antidoping, la cui conferma è arrivata questa settimana. Positivo al meldonio, sostanza ancora al centro del dibatto sulla sua natura effettiva di doping, è stato già avviato un provvedimento del Tribunale arbitrale dello sport contro il giocatore di curling. Quello di Krushelnytsky è un caso che fa clamore … Continua a leggere Doping: senza fine il caso russo