Riccardo ‘Cistu’ Barbiero: il giovane ginnasta in Azzurro per la prima volta

Fine settimana redditizio quello appena trascorso per Riccardo Barbiero. Il giovane ginnasta a Mortara, il 6 e il 7 ottobre alla Coppa Campioni Trofeo “Andrea Massucchi” ha dato il meglio di sé ottenendo la convocazione in azzurro per un incontro internazionale. Continua a leggere “Riccardo ‘Cistu’ Barbiero: il giovane ginnasta in Azzurro per la prima volta”

Mauro Lucchetta: sui e-sports parla lo psicologo dello sport

Anche se molti vedono nella definizione di ‘esports’ solo un gioco, in realtà qualcosa di ben più complesso si cela dietro a schermi e consolle. Per diventare giocatori di livello, bisogna allenarsi proprio come nella concezione classica di sport. Allenamenti che possono durare fino a 8 ore al giorno, uno stile di vita plasmato su questa attività e supporto psicologico per essere il più performanti possibili in ‘azione’. Mauro Lucchetta è psicologo dello sport e degli esports. Il suo lavoro in generale è quello di seguire i players e gli sportivi per il miglioramento delle abilità mentali. Continua a leggere “Mauro Lucchetta: sui e-sports parla lo psicologo dello sport”

Ivana, neo-nomade digitale anti-routine

Lei è Ivana Calciano, 33 anni originaria di Matera ma che nella sua città, così come nella sua Italia, torna solo per brevi periodi.

Dopo la formazione prettamente scientifica ricevuta alle scuole superiori, all’università ha scelto di dedicarsi alla sua vera passione: le lingue e le culture straniere. Dopo aver conseguito la laurea triennale in mediazione linguistica, si è specializzata, con una magistrale in Germania, nelle traduzioni dal tedesco e dall’inglese. In contemporanea ha svolto anche due tirocini, che l’hanno immersa ancor di più nell’ambiente estero.

Ivana è una neo-nomade digitale, appena partita con un bagaglio pieno di progetti ma anche di tanta voglia di essere cittadina del mondo.

Continua a leggere “Ivana, neo-nomade digitale anti-routine”

Il Premio Nobel per la Pace 2018 insegna che “la giustizia è un affare di tutti”

Diversamente Uguali

Lui uomo, lei donna; 63 anni lui, 25 lei; lui congolese, lei irachena appartenente alla minoranza yazida.
Il Premio Nobel per la Pace 2018 è andato a queste due persone apparentemente così diverse ma che invece hanno tanto in comune: entrambi, infatti, si sono prodigati nel porre fine all’uso della violenza sessuale come arma in guerre e conflitti armati.

Continua a leggere “Il Premio Nobel per la Pace 2018 insegna che “la giustizia è un affare di tutti””